Tè Matcha: differenze tè classico

18 Maggio, 2018

Tè Matcha: differenze tè classico

Se soffri di disturbi, o più semplicemente vuoi adottare uno stile di vita più sano, il Tè Matcha è un ottimo alleato per il tuo benessere. Utilizzato sin dai tempi antichi, questa bevanda contiene alte percentuali di sali minerali, vitamine, carotene e clorofilla.

matcha-tea

Tè Matcha: differenze con il tè classico

Cosa distingue il tè Matcha dal classico tè che trovi al supermercato? Questa speciale variante viene coltivata solamente in Giappone e subisce un processo di coltivazione molto particolare. Infatti le foglie vengono raccolte a mano per poi essere ridotte in polvere tramite l’utilizzo di mulini in pietra. Grazie a questo processo di lavoro, la bevanda riesce a conservare moltissimi benefici.

A differenza del tè classico, quello Matcha non si ottiene tramite infusione in acqua, bensì questa viene accorpata e consumato successivamente in sospensione.

Questa tecnica ha origini antichissime! Infatti il suo metodo di preparazione nasce in Cina ben più di 2000 anni fa e ancora oggi in Giappone si esegue il famoso cerimoniale per la preparazione del Tè Matcha usando strumenti come il Chawan, la tazza in terracotta o ceramica, il Chasaku e il Chasen, rispettivamente il cucchiaino in bambù per dosare la polvere di Matcha e il frustino per incorporarla con l'acqua durante la preparazione.

 

matcha-tea

Ci sono controindicazioni per bere il tè Matcha?

Il tè Matcha è una bevanda salutare e ricca di proprietà benefiche. Ovviamente come per qualsiasi alimento, si sconsiglia di assumerne una quantità troppo elevata per evitare indigestioni. Inoltre si sconsiglia di assumerlo a stomaco vuoto in quanto, soprattutto se non si è abituati a berlo, potrebbe provocare un po' di nausea.

Assapora questa bevanda dalla storia millenaria, scopri su Bastimento.it il Tè Matcha!