Tipologie Tè Matcha – Uno per ogni gusto

31 Agosto, 2017

Tipologie Tè Matcha – Uno per ogni gusto

Il Matcha non è unico! In commercio esistono diverse tipologie di tè Matcha, meglio definite come gradi. Solitamente se ne trovano quattro varietà, anche se ne esistono intermedie. Queste differiscono per qualità e utilizzo

Come si ottiene il Matcha?

Il Matcha è ottenuto dalla tencha che a sua volta è prodotta dai germogli di gyokuro, la famosa pianta di tè verde del Giappone. In base alla qualità del matcha, avremmo due tipi di produzione.

La tipologia di alta qualità segue variegati passaggi, come l’ombreggiamento delle piante per 20 giorni.

Quello di bassa qualità invece avrà un gusto amarognolo, dovuto alla bassa produzione di L-Theanina. Inoltre avrà un colore più vicino al giallo che al verde a causa dell’ombreggiamento che dura meno giorni per accelerarne la produzione.

Ecco le varietà di matcha che puoi trovare in commercio.

Quante e quali tipologie di Matcha esistono?

Grado Cerimoniale A+: È il miglior Matcha disponibile sul mercato, conosciuto anche come Matcha cerimoniale o imperiale. Questa tipologia ha un gusto naturalmente dolce che permette di essere consumato senza l’aggiunta di dolcificanti. Essendo il grado più puro, viene utilizzato principalmente durante la cerimonia del tè.

Lo sai che viene consumato dallo stesso imperatore giapponese?

A differenza del grado Premium (vedi sotto) la produzione del Matcha cerimoniale viene effettuata rispettando minuziosamente i tempi di produzione e l’attenta scelta dei miglior germogli, in modo tale da ottenere un prodotto perfetto dal punto di vista di qualità, purezza e caratteristiche antiossidanti e dimagranti.

Grado  Premium ARispetto al precedente questa variante di Matcha è disponibile maggiormente sul mercato anche se le sue caratteristiche sono molto affini con il Matcha Cerimoniale.  Questa tipologia viene consumata prevalentemente nel rito del tè in giappone, che affonda le sue radici e si rifà alle tradizioni del popolo giapponese.

Grado Standard B: Questo grado è sicuramente quello più diffuso per chi ne fa un uso giornaliero. Indicato molte volte anche come Silver o Superior, è il modo più sano per sostituire il caffè giornaliero. Come il caffè dona una maggiore energia durante la giornata e allo stesso tempo benefici al corpo. Una piccola curiosità: il consumo di Matcha provvede ad un senso di sazietà che può essere utile nei soggetti che stanno seguendo una dieta dimagrante.

Grado Culinario C: Questa variante è utilizzata nella preparazione di dolci e piatti giapponesi. Alcuni esempi? Gelati, pasticcini, torte e cappuccini. A differenza delle precedenti varietà, questo grado ha un sapore più amarognolo e ”ruvido” ed è per questo che viene unito ad altri ingredienti come latte e zucchero.

 

Sei ancora deciso su qualche tipologia di Matcha acquistare? Consulta il nosto e-shop!