Caffè dal mondo: il caffè Turco

16 Gennaio, 2018

Caffè dal mondo: il caffè Turco

In italia siamo famosi per consumare il caffè cosiddetto espresso. Un caffè servito in poca quantità, solitamente non zuccherato, in una piccola tazzina.

Ma tra le varianti di preparazione e tipologie del caffè, in giro per il mondo, troviamo anche il caffè turco.

 

Ingredienti per preparare il caffè turco

Gli ingredienti per preparare il caffè Turco sono del tutto simili a quello bevuto in Italia (polvere di caffè molto fine, acqua e zucchero) ma vengono aggiunte anche delle spezie e inoltre viene usato il Cezve (detto anche Ibrik) una caffettiera in rame tipica della turchia composta da un corpo centrale e un lungo manico.

caffè-turco

Come si prepara il caffè turco

La preparazione del caffè turco avviene in questo modo: si riempie il Cezve con acqua e quando questa sta per bollire si toglie la fuoco. Per la sua riuscita bisogna stare attenti a non portare l’acqua ad ebollizione in modo tale che la bevanda non bruci e di conseguenza perda le sue proprietà. A questo punto viene aggiunto il caffè, lo zucchero e le spezie, tra le più usate troviamo il cardamomo e la cannella. La miscela viene mescolata attentamente in modo da non creare grumi e sciogliere bene la polvere creando un caffè ricco di profumi e sapori.

Il Cezve viene poi rimesso sul fuoco, dove man a mano che la temperatura sale si formerà una schiuma, quando questa aumenterà di volume il Cezve verrà nuovamente rimosso dal fuoco. 

Per ottenere una bevanda ancora più corposa si consiglia di ripetere il procedimento altre due volte.

Una volta tolto definitivamente dal fuoco, viene aggiunto un cucchiaio di acqua fredda, che serve per accelerare il deposito della polvere del caffè sul fondo, e servito.